Mostra
Franck Goddio
Robert Wilson
Informazioni
Ufficio Stampa
Contatti
    Città e tesori sommersi | Percorso | Catalogo | The Hilti Foundation | La Venaria Reale
 

Navigazione

pixel graphic
 

I porti di Alessandria

Alessandria si trovava al crocevia tra due mondi: il mondo del Mediterraneo e quello dell'entroterra che portava al Mar Rosso e all'Oceano Indiano. Possedeva due porti separati da una diga, nota come “heptastadion” poiché aveva la lunghezza di sette stadi, costruita da Tolomeo II (284–246 a.C.) per collegare la città all'isola di Pharos (Faro).
A est, il Porto Grande si affacciava sul Mediterraneo con il suo famoso faro costruito su un'isoletta all'estremità di Pharos, da cui deriva la parola italiana. Questo porto ospitava i moli reali, militari e commerciali e numerosi magazzini. A ovest si trovava il porto marino e fluviale di Eunosto, collegato al Nilo da una rete di canali. Due aperture nell'eptastadio consentivano il passaggio tra i due porti.
L'esplorazione del fondale marino nel Porto Grande ha rivelato complesse strutture marittime, oltre ai quartieri reali costruiti di fronte e a strutture secondarie che dividevano la parte orientale in numerose aree di attracco.
Il porto della galea reale era costruito sul Capo Lochias, dove i Tolomei possedevano numerosi palazzi. Un'ampia penisola nota come Poseidion ospitava templi e una grossa diga, al termine della quale si trovava il Timonion, un piccolo palazzo costruito da Marco Antonio per "estraniarsi da tutto". A ovest del Porto Grande, altre strutture portuali consentivano alle navi di scaricare le merci o attendere il transito per Eunosto. I navalia, enormi cantieri navali, erano adibiti alla costruzione o alla riparazione delle navi.
Gli scavi dell'IEASM hanno rivelato la topografia del Porto Grande così com'era alla fine del periodo romano. Esplorando queste strutture e aree sommerse, gli archeologi hanno portato alla luce rare testimonianze dello splendore dell'era tolemaica.
L'isola reale di Antirodi ospitava un palazzo e un piccolo tempio dedicato a Iside. Insieme al Poseidion e alla costa, dava forma a uno splendido bacino portuale.
pixel graphic

 
  pixel graphic
| Sitemap | Imprint