Mostra
Franck Goddio
Robert Wilson
Informazioni
Ufficio Stampa
Contatti
    Lo spazio dell'arte | Allestimento | Laurie Anderson | Il Team | Watermill Center
 
 

Laurie Anderson

Laurie Anderson è tra i più raffinati performer al mondo; apprezzata soprattutto per i suoi spettacoli multimediali, nella sua carriera si è espressa nei ruoli più vari da artista visivo, a compositore, poeta, fotografo, regista, esperta di elettronica, vocalist e strumentista.
“O Superman” ha lanciato la carriera discografica della Anderson nel 1980, arrivando al secondo posto nelle classifiche britanniche e successivamente pubblicato in Big Science, il primo di sette album con etichetta Warner Bros. Altre uscite discografiche comprendono Mister Heartbreak, United States Live, Strange Angels, Bright Red e la colonna sonora del film Home of the Brave. Nel 2001, la Anderson ha pubblicato il suo primo disco per la Nonesuch Records intitolato Life on a String, che è stato seguito da Live in New York, registrato alla Town Hall di New York nel settembre 2001 e pubblicato nel maggio 2002.

La Anderson ha realizzato numerosi tour negli Stati Uniti e all’estero con spettacoli che spaziano dalle semplici performance recitative ad eventi multimediali elaborati. I lavori maggiori includono United States I-V (1983), Empty Places (1990), The Nerve Bible (1995), and Songs and Stories for Moby Dick (1999), una performance teatrale multimediale basata sul romanzo di Herman Melville. Ha pubblicato sei libri. I testi delle sue performance in ‘solo’ compaiono nel libro Extreme Exposure. Inoltre ha curato l’introduzione per la voce New York dell’Enciclopedia Britannica.

Il lavoro visivo di Laurie Anderson è stato presentato nei maggiori musei negli Stati Uniti e in Europa. Nel 2003 il Musée d’Art Contemporain di Lione in Francia ha prodotto una retrospettiva itinerante del suo lavoro, intitolata The Record of the Time: Sound in the Work of Laurie Anderson. Come artista visiva, la Anderson è rappresentata dalla Sean Kelly Gallery a New York dove la sua mostra, The Waters Reglitterized, ha aperto nel settembre 2005.

Come compositore, la Anderson ha contribuito con musiche alle pellicole di Wim Wenders e di Jonathan Demme; ha composto musiche per le coreografie di Bill T. Jones, Trisha Brown, Molissa Fenley e per la produzione teatrale di Robert Lepage, Far Side of the Moon. Ha creato brani per la radio pubblica nazionale, la BBC e l'Expo'92 a Siviglia. Nel 1997 ha curato il Meltdown Festival alla Royal Festival Hall di Londra. Il suo più recente lavoro per orchestra, Songs for A.E., ha debuttato alla Carnegie Hall nel febbraio 2000, eseguito dalla American Composers Orchestra.

Riconosciuta universalmente come pioniera nell'uso della tecnologia nelle arti, la Anderson ha collaborato con l’Interval Research Corporation, un laboratorio di ricerca e sviluppo fondato da Paul Allen e David Liddle, per l’esplorazione di nuovi strumenti creativi,. I suoi premi includono il Premio Tenco 2001 a Sanremo, in Italia ed il premio 2001 Deutsche Schallplatten per Life on a String, così come sovvenzioni dalla Fondazione Guggenheim e la National Endowment.

Nel 2002, la Anderson è stata nominata la prima artist in residence della NASA, per cui ha sviluppato la sua performance ‘solo’ The End of the Moon. Altri progetti recenti comprendono una commissione per creare una serie di installazioni audiovisive e un film in alta definizione, Hidden Inside Mountains, per la World Expo 2005 di Aichi, in Giappone e una serie di programmi per la radio francese intitolata Rien dans les Poches/Nothing in my Pockets. Inoltre, ha fatto parte del team che ha creato la cerimonia di apertura per i Giochi Olimpici di Atene 2004. Attualmente sta lavorando a un nuovo album per la Nonesuch Records e al successivo tour. La Anderson vive a New York.
pixel graphic

 
  pixel graphic
| Sitemap | Imprint